Qual’è la Differenza Monitor Va E Ips?


Qual’è la Differenza Monitor Va E Ips?

La tecnologia presenta ogni anno innovazioni che tendono a migliorare la qualità della vita, sia quest’ultima in ambito lavorativo o di intrattenimento; ad unire sia il lavoro che il divertimento in molti casi c’è uno schermo davanti a sé.

Si trascorre gran parte della giornata di fronte ad uno schermo, dai monitor per il lavoro ed il giocoOpens in a new tab. ai televisori per seguire film, serie tv e show; è importante quindi che i pannelli siano di buona qualità affinché si possa godere di immagini ben definite e che non appesantiscano la vista.

Esistono però in commercio diverse tipologie di pannelli e di conseguenza monitor adatti a determinate funzioni, nelle prossime righe si analizzeranno più da vicino questi temi, dando particolare attenzione a quale sia la differenza tra un monitor VA e IPS.


Qual è la Differenza Monitor VA e IPS?

Da un punto di vista strettamente tecnico la differenza tra un monitor IPS ed uno VA risiede nel fatto che un monitor VA ha i cristalli liquidi perpendicolari ai substrati, mentre un monitor IPS ha i cristalli tra loro paralleli.

Tale capacità di posizionare i cristalli in modo differente mette in risalto quelli che sono i limiti e le potenzialità di tali pannelli, questi infatti legano in modo indissolubile le loro caratteristiche principali all’interazione in parallelo o in perpendicolare dei cristalli.

Un pannello IPS infatti a differenza di un monitor VA permette un angolo di visione nettamente migliore, si attesta infatti su 178/178 (orizzontale/verticale) mentre i VA sono ottimi ma non raggiungono tali valori, distorcendo i colori a causa di un contrasto decentrato negli angoli.

I professionisti del fotoritocco e coloro che necessitano di immagini nitide e senza sbavature non utilizzano monitor VA, questi capaci di offrire una buona gamma di colori ma perdendo alcune sfumature fondamentali per un lavoro professionale.

I pannelli IPS da questo punto di vista offrono garanzie migliori per una maggiore fedeltà cromatica.

Tra le differenze a cui bisogna dare particolare attenzione c’è il rapporto di contrasto.

I pannelli IPS tendono ad avere un rapporto di contrasto intorno ai 1000:1, mentre i pannelli VA intorno a 2000:1 nei modelli entry-level, ciò identifica quindi nei monitor VA una migliore capacità di fornire neri profondi ed un rapporto di contrasto più alto.

Si ricorda che un valore più alto del rapporto di contrasto equivale ad un pannello migliore.


Quali sono le Caratteristiche di un Monitor IPS

monitor ultrawide qhd ips-2

Come anticipato nel paragrafo precedente i monitor IPS (In-Plane-Switching)Opens in a new tab. presentano una tecnologia in cui i cristalli liquidi sono disposti in parallelo ai filtri polarizzati, hanno quindi un allineamento orizzontale capace di fornire specifiche caratteristiche.

Tra queste figura sicuramente quella di una riproduzione migliore dei colori, rendendoli più accurati e vividi, conseguenza di angoli di visione nettamente più ampi di un monitor VA o TN.

Per quanto il pannello IPS sia molto apprezzato per la sua ecletticità in tutti gli ambiti, esso presenta una transizione dei pixel leggermente più lenta dei modelli VA e TN.

A sopperire tale mancanza vi sono delle implementazioni software capaci di aumentare le tensioni ed accelerare le transizioni dei pixel più lenti.

Una delle caratteristiche che distingue i monitor IPS risiede nell’MBR, questo non è altro che la riduzione del motion blur e consiste nel sincronizzare il refresh rate dello schermo con la retroilluminazione.

L’MBR è spesso utilizzata ed implementata nei videogames per attenuare la differenza di aggiornamento dello schermo con i frame per secondo del gioco, tecnicamente il software non fa altro che disattivare la retroilluminazione mentre transitano i pixel più lenti, così da non poter essere percepiti dall’occhio umano.

Come è facile immaginare i monitor IPS sono utilizzabili anche per il gamingOpens in a new tab., la loro capacità di raggiungere i 144 Hz ed un tempo di risposta intorno a 1ms sono una caratteristica da tenere in conto anche se per gli amanti degli FPSOpens in a new tab. un pannello TN è la soluzione migliore.

Un monitor IPS è l’ideale per software di design e di video editing, questi infatti donano una qualità dei colori e delle immagini molto più accurata delle altre tecnologie.


Quali sono le Caratteristiche di un Monitor VA

Preso atto del fatto che i monitor VA (Vertical Alignment) utilizzano una tecnologia in cui i cristalli liquidi sono allineati verticalmente ai filtri polarizzati e che questi vadano ad inclinarsi ogni qualvolta si applichi una tensione per far passare la luce, si possono dedurre le caratteristiche tecniche più evidenti.

I colori offerti da un monitor VA sono molto affidabili e precisi, anche se leggermente inferiori ad un IPS, hanno dei buoni angoli di visione ma non si contraddistinguono sicuramente come la controparte IPS.

Sono l’ideale per i videogiocatori ed il gaming a livelli competitivi, ed abbracciano anche il mondo dei film e le serie tv; favorendo immagini definite in modo preciso.

Tale definizione è dovuta dalla principale caratteristica di un monitor VA, essi risultano essere superiori ai pannelli IPS nel contrastoOpens in a new tab., quest’ultimi infatti difficilmente superano un rapporto di 1000:1, mentre un pannello VA può superare un rapporto di contrasto di 2000:1.

Questa caratteristica offre quindi la possibilità di poter visualizzare colori molto più chiari e neri più profondi, abbandonando quasi del tutto quell’alone grigio che può infastidire durante la visione di contenuti.

Anche se i colori sono ben definiti non può però essere paragonato ad un monitor IPS, è quindi sconsigliato ai professionisti della fotografia ma risulta perfetto per videogiocatoriOpens in a new tab. ed amanti di cinema e serie Tv.


Quali sono le Caratteristiche di un Monitor TN

monitor Tn da gaming-2

Tra i monitor più diffusi, oltre agli IPS ed i VA, ci sono i TN (Twisted Nematic).

Usualmente vengono posizionati leggermente sotto i monitor VA ma offrono specifiche caratteristiche che possono risultare utili per alcune esigenze.

È tra le tecnologie più economiche sul mercato ed è adatta agli amanti degli FPSOpens in a new tab., questi infatti hanno un’ottima rapidità di risposta a discapito di un angolo di visione non proprio eccezionale, che non fornisce una qualità dell’immagine a pieno delle sue potenzialità.

Molti monitor TN sul mercato possano raggiungere frequenze di aggiornamento a 240Hz ad un costo veramente contenuto.

Il monitor TN è quindi il più semplice da costruire ed il più economico sul mercato, possiede tempi di risposta bassi (1ms) ed ha un’ottima luminosità.

La capacità di ridurre l’input lag quasi a zero e la possibilità di acquistarli nel formato Full HD, li rende perfetti per il gaming competitivoOpens in a new tab., a costo di non visualizzare immagini super definite.

Non adatto a chi lavora con software di grafica o ad uso professionale.


Quali sono le differenze tra un Monitor VA, IPS e TN?

Una volta analizzati singolarmente le differenti tipologie di monitor è giunto il momento di riassumere quelle che sono le differenze tra monitor VA, IPS e TN.

Affinché si possano comprendere al meglio è il caso di suddividere gli aspetti più importanti per categorie, ed in particolar modo: angoli di visualizzazione, contrasto e colori.


Angoli Di Visualizzazione

I monitor TN: hanno il loro tallone d’Achille nell’angolo di visualizzazione, anche i migliori monitor TN non offrono una qualità accettabile negli angoli di visualizzazione, distorcendo leggermente le immagini e creando una variazione cromatica poco gradevole.

I monitor VA: sicuramente migliore dei pannelli TN i monitor VA offrono un buon angolo di visualizzazione, con valori 178/178 sono allo stesso livello degli IPS.

I monitor IPS: offrono un ottimo angolo di visualizzazione e come i pannelli VA si attesta su valori 178/178 ideale per qualsiasi attività.


Contrasto

I monitor TN: si posiziona tra i peggiori nel confronto ma garantisce comunque una visualizzazione dei contrasti sufficiente.

I monitor VA: in assoluto il pannello migliore per chi è alla ricerca del rapporto di contrasto perfetto.

I monitor IPS: il pannello IPS si colloca in una posizione intermedia tra VA e TN, sono quindi buoni ma non eccellono, soprattutto nei neri più profondi spesso più vicini al grigio scuro.


Colori

I monitor TN: tecnicamente il più limitato, usualmente propone solo l’RGB standard, ma garantisce neri di buona qualità e dettagliati.

I monitor VA: superiori sicuramente ai pannelli TN, ma con alcune limitazioni sul nero. DCI-P3 molto limitato.

I monitor IPS: i migliori in assoluto per chi cerca colori perfetti, la compatibilità con i colori DCI-P3 e Rec.2020 lo rendono un pannello adatto a tutto.

Alessio Deidda

Ha una grande passione per il Giappone e per gli Anime, ama i Giochi di Ruolo, tra i suoi titoli preferiti : Final Fantasy VII e Suikoden V, gioca spesso anche a Senran Kagura Estival Versus.

Recent Content