I 10 Migliori Giochi Horror per PS4


I 10 Migliori Giochi Horror per PS4

Quali sono i migliori giochi horror per PS4? In effetti, non tutti conoscono quelli che sono i migliori titoli da provare assolutamente.

Il genere horror può affascinare e spaventare allo stesso tempo, ma è incredibilmente coinvolgente.

Se vuoi provare videogiochi che riescono a farti immergere in una pura atmosfera di tensione, allora questi giochi non possono mancare nella tua collezione.

Ecco quindi, i Migliori Videogiochi Horror che puoi provare sulla tua console Playstation 4.


Riepilogo Giochi Horror Consigliati per PS4

Ultimo aggiornamento 2020-11-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Articoli Correlati :


1) Resident Evil 7: Biohazard

Final Fantasy VII Remake ps4
  • Anno di Rilascio: 2017
  • Durata Media Storia Principale: 15 ore circa
  • Modalità presenti: Giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 86

La saga di Resident Evil riesce da anni ad appassionare i videogiocatori appassionati del genere horror.

Dopo alcuni capitoli sottotono, il settimo episodio della serie riesce finalmente a portare brivido ed emozioni ai videogiocatori.

Difatti, in questo gioco vestirai i panni di Ethan, un uomo distrutto che ha perso la moglie Mia.

La donna è scomparsa misteriosamente e la vita di Ethan si è fermata da allora.

Il marito non si arrende però e le sue ricerche per ritrovare l’amata lo portano a Villa Baker, un’abitazione apparentemente abbandonata.

Tuttavia, saranno tanti i misteri che accompagneranno il luogo e le scoperte che farà Ethan lo lasceranno a bocca aperta.

Tra i punti di forza del gioco c’è un comparto tecnico ottimale che contribuisce a creare un’atmosfera di mistero e terrore.

Allo stesso tempo, potrai apprezzare anche i continui easter eggs e citazioni ai primi capitoli della serie.

Per quanto riguarda le pecche, i nemici non saranno tanti e questo dopo un po’ può diminuire la difficoltà e l’incertezza del gioco.

In definitiva, un gioco da provare.


2) The Evil Within 2

The Evil Within 2 ps4
  • Anno di Rilascio: 2017
  • Durata Media Storia Principale: 16 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 76

The Evil Within 2 è un gioco che ha diviso critica e pubblico, ma sicuramente merita di essere inserito tra i migliori giochi horror per Playstation 4.

La trama del survival horror vede coinvolto il Detective Sebastian Castellanos, un uomo deluso e con la vita a pezzi dopo la morte della moglie.

Per questioni personali, l’agente decide di accettare un incarico nella città di Union ma al suo arrivo scopre una sconcertante verità.

La città è stata infatti trasformata in un regno dell’incubo, dove mostri malvagi e raccapriccianti fanno razzia per le strade.

Riuscirai a risolvere la situazione ed affrontare l’orrore lacerante?

The Evil Within 2 ha tra i suoi punti di forza una trama strutturata in modo eccelso, con dialoghi raffinati e da opera cinematografica.

Inoltre, potrai giocare a questo titolo per diverse ore, senza stancarti mai.

Certo, la difficoltà non è il massimo, ma questo aspetto negativo non rovina l’esperienza generale.


3) Outlast

Outlast ps4
  • Anno di Rilascio: 2014
  • Durata Media Storia Principale: 5 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 78

Outlast da molti viene ritenuto il gioco più spaventoso degli ultimi 10 anni.

Quest’affermazione per alcuni può sembrare esagerata, ma forse c’è un fondo di verità.

La trama del gioco racconta la storia di Miles Upshur, un giornalista freelance che decide di indagare in un ospedale psichiatrico sito sulle montagne rocciose del Colorado, servendosi della sua fedele telecamera.

In questo luogo i pazienti avvertono una presenza misteriosa e riescono a prendere il sopravvento sul personale.

Armato della tua telecamera, dovrai fare luce sul mistero dell’ospedale e sopravvivere agli incontri ravvicinati con i pazienti più pericolosi.

Outlast è un gioco che fa venire i brividi a causa di numerosi jumpscare per niente scontati.

Inoltre, grazie alla visuale in prima persona ed alle immagini infrarossi della tua telecamera, potrai vivere attimi di vero terrore.

Questo contribuisce ad immergerti sempre di più nella storia che mescola elementi horror, soprannaturali ma anche fantascientifici per certi versi.

Sicuramente, dal punto di vista tecnico questo gioco non è ottimale, visto che la sua grafica è datata, da old gen per così dire.

Anche la durata della campagna principale è ridotta, visto che dura dalle 4 alle 5 ore.

Nonostante il budget ridotto, Outlast rimane un gioco che non può mancare nella propria collezione.


4) Until Dawn

Until Dawn ps4
  • Anno di Rilascio: 2015
  • Durata Media Storia Principale: 10 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo, multi-giocatore
  • Voto Metacritic: 79

Until Dawn è il capostipite della moderna serie di giochi chiamata The Dark Pictures Anthology.

Al momento della sua uscita, questo titolo horror fece scalpore ed ancora oggi rimane un gioco tutto da scoprire.

Come nei migliori film horror, in Until Dawn dovrai seguire le avventure di un gruppo di amici che decide di riunirsi in una baita isolata sulle montagne per godersi un po’ di meritato relax.

Tuttavia, tale luogo sembra nascondere un segreto antico, accompagnato da una vera e propria maledizione.

Tra colpi di scena inaspettati ed azioni sconsiderate, dovrai fare in modo che ogni membro del gruppo sopravviva.

La forza di Until Dawn sta nel suo gameplay innovativo per un survival horror.

Difatti, le fase di azione o esplorazioni saranno brevi, dovrai invece concentrarti sulle scelte che farai fare ai personaggi e su quick time events.

Inoltre, non c’è un vero protagonista nel gioco, ma ogni membro del gruppo avrà la sua storia da raccontare e la sua personalità.

Molto bella anche la possibilità di ottenere finali diversi, un aspetto che ti inviterà a giocare di nuovo il survival horror una volta che l’avrai terminato.

Forse non ci sono attimi di terrore puro, questo è vero, si può dire che tale titolo sia adatto anche ai casual gamer non amanti del genere.


5) Remothered: Tormented Fathers

Remothered: Tormented Fathers ps4
  • Anno di Rilascio: 2018
  • Durata Media Storia Principale: 5 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 75

Più che semplice horror, quando si parla di Remothered: Tormented Fathers si pensa ad un horror psicologico.

Non a caso, gli esperti hanno paragonato questo titolo a capolavori del genere come Clock Tower oppure Rule of Rose.

La protagonista del gioco è la dottoressa Rosemary Reed, una donna che si reca in casa del signor Felton per aiutarlo con i suoi malanni.

Quest’ultimo infatti, soffre di una patologia particolare che sembra tormentarlo da tempo.

Tuttavia, nel corso del gioco si scoprirà che la dottoressa non è chi dice di essere ed il suo vero scopo è quello di trovare Celeste, la figlia scomparsa di Felton.

Dovrai quindi aggirarti per la spaventosa magione, cercando di ottenere la verità nascosta.

Il gameplay del gioco è incredibilmente solido, con una difficoltà alta ma non impossibile da superare.

Inoltre, questo gioco strizza l’occhio agli amanti del cinema attraverso omaggi e citazioni.

Molto interessante anche la trama, originale e con spunti innovativi.

Qualcosa da ridire sui movimenti e le cutscenes, in entrambi i casi non proprio fluide.


6) Soma

  • Anno di Rilascio: 2015
  • Durata Media Storia Principale: 10 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 79

Soma è un gioco dall’ambientazione affascinante e dalla storia accattivante.

Simon Jarret è un uomo che è stato vittima di un brutto incidente stradale nel 2015 e viene ricoverato in ospedale.

Dopo l’intervento comunque, si risveglia nell’anno 2104, a bordo di una stazione sottomarina di ricerca.

Lì viene a conoscenza che una catastrofe ha reso impossibile la vita sulla superficie e l’umanità è costretta a rifugiarsi nei fondali marini.

Tuttavia, la stazione viene dominata dai robot costruiti dagli umani, che sembrano essere diventati senzienti ed aggressivi.

Riuscirai a trovare una via d’uscita e dare una speranza all’umanità o sarà tutto inutile?

Se hai amato le atmosfere di Bioshock, sicuramente adorerai Soma.

Questo survival horror si basa su attimi di tensione, visto che non saprai mai chi è tuo amico e chi invece vuole ucciderti.

Inoltre, alcuni nemici avranno un design davvero spaventoso e non ci saranno jumpscares inutili.

Come contro bisogna menzionare alcuni momenti della storia principale, che saranno leggermente lenti e senza azione, ma che contribuiscono a creare un’atmosfera tesa ed incerta.


7) Amnesia: The Dark Descent

  • Anno di Rilascio: 2016
  • Durata Media Storia Principale: 8 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 78

Amnesia: The Dark Descent è un videogioco che chiunque dovrebbe provare almeno una volta, anche se magari non si ama il genere horror.

Nel gioco dovrai seguire le azioni di Daniel, un giovane che si risveglia all’interno di un castello apparentemente abbandonato.

Non avrai alcun ricordo di come sei arrivato lì e dovrai ricomporre la tua storia attraverso note e messaggi che troverai nella tua esplorazione.

A poco a poco, riuscirai a ricordare tutto, ma proprio mentre sei sul punto di scoprire la verità, dovrai scappare per salvarti la vita.

Una misteriosa ombra infesta il castello e corrompe tutto ciò che tocca.

Sfuggendo ai mostri dell’oscurità, potrai finalmente ricordare e salvarti.

L’atmosfera del gioco è puramente horror, carica di mistero, eventi soprannaturali e terrore.

Inoltre, anche i dettagli dell’ambientazione rendono il tutto più spaventoso.

Certo, non c’è molto da fare a livello di gameplay, anzi a volte ti sembrerà soltanto di dover vagare fra le stanze del castello.

Ad ogni modo, Amnesia: The Dark Descent è proprio questo, un’esperienza che ti porterà ad affrontare le tue paure più nascoste.

Per PS4 si ricorda che questo capitolo è contenuto nell’edizione speciale denominata Amnesia Collection.


8) Dying Light

Dying Light ps4
  • Anno di Rilascio: 2015
  • Durata Media Storia Principale: 15 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo, multi-giocatore
  • Voto Metacritic: 74

Solitamente nei giochi horror, specialmente quelli dedicati agli zombie, devi prestare attenzione ad ogni tua mossa ed essere bravo nelle fasi stealth.

Dying Light rispetta queste regole non scritte sotto un certo punto di vista, ma da un’altra parte riscrive completamente il genere.

In questo survival horror vestirai i panni di Kyle Crane, un agente speciale mandato in missione ad Haran, una città stato in Turchia.

La missione dell’agente è semplice, recuperare un vitale antidoto che può fermare un’epidemia disastrosa capace di trasformare tutti gli abitanti in zombie affamati.

Con le tue abilità nel parkour e nel combattimento, dovrai farti strada a suon di uccisioni se vuoi risolvere il problema virus.

Dying Light è un gioco open world dinamico e spettacolare.

La formula parkour-zombi è semplicemente perfetta: non ti stancherai mai di essa.

La storia è piacevole e non mancano momenti dove avrai la tremarella.

Molto bello anche l’alternarsi tra giorno e notte che cambia in modo radicale il gameplay.

Non manca qualche bug, specialmente nella modalità multiplayer, ma si può affermare che in single player tale gioco sia praticamente perfetto.


9) Prey

Prey ps4
  • Anno di Rilascio: 2017
  • Durata Media Storia Principale: 15 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 79

Prey è un gioco che per lungo tempo è rimasto in sviluppo, senza vedere mai la luce.

Nel 2017 comunque, ha debuttato su PS4 ed il risultato è stato spettacolare.

Ti risvegli a bordo della Talos I, una stazione spaziale che orbita intorno alla Luna.

Sei Morgan Yu, un essere umano che non sa perché si trova lì.

Scoprirai che all’interno della nave vengono sviluppate le Neuromod, dei dispositivi che permettono di assorbire i poteri di un’antica razza aliena chiamata Typhon.

Ma qual è il tuo scopo e perché hai scelto di essere sulla stazione?

Le risposte ti faranno rimanere a bocca aperta.

La storia di Prey è un piccolo gioiello.

La narrativa ti coinvolge sin dal primo momento e la desolazione dello spazio ha sempre il suo fascino.

Il finale del gioco è forse uno dei più belli della storia, un colpo di scena che riuscirà a farti rivalutare l’intera importanza della trama.

Ancora, il gameplay non è affatto lineare, ma potrai affrontare ogni situazione come meglio credi.

Nelle fasi sparatutto il gioco mostra i suoi limiti, d’altronde si tratta di un titolo horror ideale per chi predilige lo stealth e l’azione furtiva.


10) Alien: Isolation

Alien: Isolation ps4
  • Anno di Rilascio: 2014
  • Durata Media Storia Principale: 18 ore
  • Modalità presenti: giocatore singolo
  • Voto Metacritic: 79

Il gioco horror per eccellenza disponibile su PS4.

Qualsiasi amante del genere dovrebbe adorare questo titolo ed averlo nella propria collezione.

In questo gioco potrai guidare Amanda Ripley, figlia della famosa Ellen Ripley, in un viaggio spaziale ed indimenticabile.

Dovrai recuperare la scatola nera della stazione Nostromo, la stessa nave che anni prima venne distrutta da tua madre.

Per compiere quest’operazione comunque, dovrai visitare la stazione spaziale Sevastopol.

Con tuo sommo sgomento, scoprirai che sulla nave non è presente nessuno o quasi: solo morte e distruzione circondano l’ambiente.

Inoltre, verrai braccata dal micidiale xenomorfo e dovrai affidarti al tuo istinto di sopravvivenza se vuoi continuare a vivere.

Alien Isolation è capace di terrorizzare chiunque, anche coloro che magari da anni giocano a titoli horror.

Si tratta di un’esperienza spaventosa, dal momento che il mostro che ti darà la caccia non potrà essere sconfitto.

In più, avrà una sua IA personale e casuale.

L’atmosfera del gioco sarà da brividi e ti ritroverai a controllare continuamente il tuo rilevatore di prossimità.

Molto alta anche la difficoltà: abituati al game over, quasi una formalità per questo gioco.

Da provare anche con il visore VR. Se proprio occorre trovare una pecca a questo titolo, si possono contestare le animazioni facciali non ottimali, ma per il resto anche dal punto di vista tecnico, il gioco è ineccepibile.

Alessio Deidda

Ha una grande passione per il Giappone e per gli Anime, ama i Giochi di Ruolo, tra i suoi titoli preferiti : Final Fantasy VII e Suikoden V, gioca spesso anche a Senran Kagura Estival Versus.

Recent Content