Miglior Sedia da Gaming – Come e quale scegliere Guida Completa

La miglior sedia da gaming deve avere caratteristiche precise che non è possibile trovare in poltrone generiche o in normalissime sedie.

Comodità ed ergonomia sono le due peculiarità che una sedia da gioco deve avere per poter svolgere egregiamente il suo lavoro.

Il nostro consiglio sulle migliori sedie da gaming sul mercato

Nella fascia alta la poltrona da gioco Arozzi Vernazza rappresenta un punto di riferimento per l’intero settore per le quasi infinite possibilità di regolazione e per la qualità con cui è costruita.

Di pari livello c’è anche la sedia DX Racer 5, altra proposta premium realizzata però in tessuto.

La fascia più economica vede il modello HJH Office 621890 che si presenta davvero in maniera completa e piacevole, versatile, dedicato al gaming non troppo spinto, dando flessibilità di impiego anche come sedia da ufficio.

Ultra economica è invece la sedia gaming TecTake Racer, abbondantemente sotto i 100 euro e dotata di grande comfort e morbidezza.

Ottimo compromesso è rappresentato dalla poltrona gaming Diablo X-One Horn con un design unico e particolare, che strizza l’occhio ai giocatori stravaganti e alternativi, anche i più robusti.

Perchè scegliere una sedia gaming

Se pensi di trascorrere del tempo davanti ad un computer oppure se ami giocare con la tua console preferita, non puoi pensare di farlo in piedi oppure seduto su uno sgabello, con una seduta che non è pensata per lo scopo. Ne va della tua salute e non è uno scherzo.

Stare al pc per un torneo di videogames o semplicemente per divertirti da solo e farlo con la sedia su cui mangi tutti i i giorni al tavolo o con una poltrona da divano, sappi che non risulta la soluzione migliore.

Ti starai chiedendo perchè dovresti acquistare una poltrona da gioco e la risposta è abbastanza intuitiva: perché questo oggetto preserva la tua salute.

Infatti la sedia gaming è pensata per accogliere la persona dandole sostegno alla schiena e all’addome, migliorando la distribuzione del peso e facilitando anche i movimenti durante le diverse fasi di gioco.

Qualunque accessorio pensato ad uno scopo preciso è migliorativo.

Per rendere meglio l’idea, tra una sedia normale e una poltrona da gioco esiste la stessa differenza che si nota tra un normalissimo materasso e uno ergonomico a portanza differenziata: dormire sul primo può significare alzarsi con il mal di schiena, cosa che difficilmente si verifica con il secondo.

Cambiano la struttura, i materiali, il principio costruttivo.

Una sedia da gaming non è solo riconoscibile per il design solitamente accattivante, dinamico e sportivo, ma tutto in essa ha un senso, finalizzato a preservare il buono stato di salute del giocatore.

Le caratteristiche di una sedia da gaming: parametri di valutazione

Ci sono diverse caratteristiche che devono essere valutate prima di acquistare una poltrona da gioco.

Devi pensare che su di essa trascorrerai del tempo e lo stesso pensiero deve averlo fatto il progettista e lo sviluppatore del prodotto.

Design:

Una poltrona da gioco la si riconosce subito grazie ad un design che solitamente si presenta dinamico e sportivo.

Linee arrotondate, spesso quasi aggressive come fossero quelle di un sedile di una vettura da rally: il concetto è praticamente il medesimo. Un po’ il design è dettato da esigenze estetiche, ma spesso è definito per favorire l’ergonomia della sedia.

Ultimamente si sono sviluppati anche stili che richiamano oggetti di design, sempre caratteristici e particolari, ma che possono avvalorare l’estetica di un locale.

Ergonomia:

Il concetto appare semplice e lo scopo è quello di farti stare seduto per diverso tempo senza farti venire dolori alla cervicale, alla schiena, al bacino e alla gambe.

Meno dolori manifesti (sia alzandoti che stando seduto), più la sedia è ergonomica.

Attenzione agli inganni, perchè non sempre il fastidio è avvertibile da subito.

Ci sono sedie che apparentemente si dimostrano ergonomiche, ma che alla lunga stancano e creano danni fisici.

Alcuni prodotti, infatti, appaiono comodi, confortevoli e ti rilasciano buona sensazione per le prime volte, ma a distanza di tempo possono farti comparire dei problemi.

Un tipico esempio riguarda il dolore alla zona lombare che magari avverti dopo alcune settimane.

Sempre parlando di ergonomia, una sedia da computer può avere delle appendici che favoriscono il sostegno cervicale e lombare, intese come piccoli cuscinetti imbottiti (preferibilmente removibili e lavabili) che hanno lo scopo di focalizzare la loro funzione su due parti del corpo spesso soggette a particolare tensione.

Lo scopo di una sedia ergonomica è quello di favorire l’assunzione di una postura anatomicamente corretta, evitando di farti sprofondare o di mantenere posizioni che alla lunga si possono dimostrare innaturali e sconvenienti (oltre che fastidiose).

Materiali:

I materiali sono importantissimi, non solo perchè danno qualità e sostanza alla struttura della sedia da gioco, ma hanno una funzione ulteriore.

Essi devono essere pratici, resistenti e piacevoli. In alcune parti devono anche svolgere una funzione traspirante.

Acciaio, alluminio, plastica, tessuto e pelle sono quelli più utilizzati, ma prima di acquistare ponete l’accento sulla qualità degli stessi.

Piuttosto che farti attrarre da una pelle (o similpelle) dalle sole chiare caratteristiche estetiche, prova a valutare anche un eccellente tessuto, magari meno estetico ma più traspirante e facilmente lavabile, oppure dotato di maggiore sostegno corporeo.

Un fattore importante, sempre correlato ai materiali, riguarda la qualità dell’imbottitura, importante caratteristica per favorire il comfort.

Traspirabilità:

La traspirabilità di un materiale è fondamentale in una sedia da gaming.

Giocando si suda, sia in estate che in inverno. Inoltre devi pensare all’acquisto calcolando che non ci starai seduto 10 minuti, ma trascorrerai anche 3 ore sulla sedia.

Non te ne accorgi, ma il tuo corpo emette sudore, soprattutto in estate, inoltre hai anche l’adrenalina del gioco che accentua la sudorazione.

Avere un materiale traspirante nella parte dello schienale e della seduta è sicuramente un punto a favore per orientare la tua scelta.

Oggi esistono sedie da computer che presentano la parte posteriore traforata, oppure con delle feritoie di aerazione.

Braccioli:

I braccioli sono una componente fondamentale in una sedia da gioco.

L’ideale sarebbe provare a sedersi per capire la consistenza non solo delle imbottiture, ma anche della posizione e della comodità dei braccioli.

Spesso questi sono fissi, ma possono anche essere regolabili, opzione tipica solitamente delle sedie più costose, che però non guasta.

Stabilità:

Quando sei seduto e nel contempo stai giocando, è impensabile che tu rimani fermo, immobile.

Devi prevedere un movimento, fatto in seguito al “trasporto” dell’azione ludica di gioco, alla tensione del momento, alla carica adrenalinica che in tale contesto hai.

Scegli una poltrona stabile, con una buona base di appoggio, in grado di essere robusta e bilanciata.

Praticità:

Per una sedia da gioco la praticità è una delle variabili più classiche da tenere in considerazione.

Reclinabile, ruotabile, regolabile in altezza, sono solamente tre caratteristiche che una qualsiasi sedia gaming dovrebbe avere, oltre alla presenza delle rotelle.

La regolazione in altezza è preferibile averla a gas perchè più immediata e affidabile, mentre quella dei braccioli, se presente, è più meccanica.

Anche il poggiatesta è bene possa essere regolabile, per un miglior contenimento e sostegno del collo.

Accessori e aggiunte:

Esistono sedie con il portabicchiere, altre con un disegno che favorisce i passaggi dei cavi per cuffia e microfono, altre che hanno nella parte posteriore dello schienale una tasca porta oggetti (riviste, telecomandi), mentre alcune possono avere anche il poggiapiedi.

Queste soluzioni spesso vengono esaltate più di altre e questo potrebbe essere un campanello di allarme, con l’unico scopo di distogliere l’attenzione da quella che invece dovrebbe essere la sostanza.

Tra le caratteristiche di una buona poltrona da gaming, la presenza di eventuali appendici e accessori dovrebbe essere trattata in modo marginale, dando rilevanza primaria alle variabili enunciate in precedenza.

Marca:

Esistono marchi affidabili conosciuti, cosiddetti premium, ma insieme ad essi il mercato pullula di prodotti meno noti, sicuramente più economici e meno rinomati.

Anche in questo contesto è possibile trovare buoni prodotti, contenendo il prezzo anche sotto i 100 euro.

Un marchio leader offre sicuramente maggior garanzia in termini di qualità dei materiali, resistenza e durata nel tempo, ma sta a te trovare il giusto compromesso in base al tuo limite di spesa e al tuo fabbisogno.

Come scegliere La Miglior Sedia da Gaming

Una volta che hai analizzato e confrontato più modelli, sulla base delle caratteristiche descritte, hai modo di avere maggiori informazioni sul mondo delle sedie da gioco.

Non abbiamo parlato ancora di prezzo; devi sapere che ci sono sedie che vengono vendute a poche decine di euro, fino ad arrivare a prodotti che possono costare anche 300-400 euro (senza spingerci oltre).

Una differenza sicuramente esiste, ma non è detto che una sedia da 300 euro sia migliore in assoluto rispetto ad una che costa 115 euro.

Questo dipende dai materiali impiegati dal produttore, dalla qualità degli stessi e dalle loro caratteristiche.

Ci sono sedie gaming che sono garantite per portare fino a 150 kg di peso regalando comfort fino a 6 ore di gioco ininterrotto, ma se la lancetta della tua bilancia si ferma a 75 kg e le tue sessioni ludiche non superano le 3 ore filate, l’acquisto della prima non avrebbe alcun senso.

La scelta della sedia deve essere svolta commisurata alle tue specificità e abitudini.

Inoltre la preferenza dovrebbe cadere su un prodotto che vanta il migliore sostegno, anche grazie alle appendici lombari e cervicali, soprattutto se sei già un soggetto sofferente sotto questo punto di vista.

In questo caso vale la pena spendere qualche euro in più ma avere la possibilità di questi utili ed ergonomici accessori.

In base al tempo che prevedi di trascorrere, sulla base delle tue preferenze di gioco, scegli la sedia che secondo te possa soddisfare i tuoi bisogni, confrontando anche il tuo stato di salute. Se il tuo corpo tende a sudare rapidamente, dai preferenza ad una sedia con materiali traspiranti al massimo, se sei un tipo robusto opta per imbottiture di qualità e durevoli nel tempo, mentre se ti agiti molto durante il gioco, preferisci la stabilità e così via. In questo modo avrai la possibilità di scegliere la sedia gaming migliore per te.

A prescindere, la sedia gaming ideale dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • Ruotabile
  • Con almeno 5 rotelle
  • Regolabile in altezza
  • Con schienale recrinabile basculante
  • Con sistema di bloccaggio
  • Con braccioli
  • Con sostegni lombare e cervicale
  • In materiale traspirante.

Recensione sulle migliori sedie gaming

Arozzi Vernazza:

Una sedia di fascia premium di un brand scandinavo leader di mercato.

Il modello di punta è proprio il Vernazza.

Sedia robusta in grado di sostenere fino a 160 kg, un supporto per il collo e uno per la zona lombare, entrambi regolabili e posizionabili, regolabile secondo diverse configurazioni, anche nei braccioli, si caratterizza per essere molto ampia e comoda nella seduta, rendendosi ideale anche per le lunghe sessioni di gioco.

La realizzazione è di grande qualità nonostante la finta pelle (talmente bella che pare vera) non sia molto traspirante, ma comunque facilmente pulibile.

  • Pro: robusta, resistente, comoda, ergonomica, ampia seduta, ottimi materiali, grande possibilità di regolazione, semplice da montare.
  • Contro: poco traspirante, prezzo elevato.

Altri modelli interessanti dello stesso marchi, ma appartenenti ad un segmento molto più economico, sono Arozzi Monza e Arozzi Enzo, con chiari riferimenti al mondo racing italiano, per maggiori informazioni, prezzi e Immagini vi conisgliamo di dare un’occhiata su Amazon Italiacliccado Qui.

DX Racer 5:

La casa produttrice è rinomata perchè fornisce in maniera ufficiale moltissimi tornei di videogames con la sedia DX Racer King, un modello ultra top di gamma con prezzo che supera i 400 euro.

Ma ora ci soffermiamo su un modello di fascia comunque alta, più precisamente il DX Racer 5, di grande qualità e robustezza grazie ad una struttura in acciaio.

Poggiatesta e supporto lombare presenti e regolabili, profilo contenitivo, materiali di qualità e doppia feritoia sullo schienale per favorire il passaggio dell’aria.

Pare un sedile racing di una vettura da competizione.

I materiali sono curati e di buona fattura e il fianchetto rialzato aiuta a contenere il corpo al meglio.

Porta solo 100 kg al massimo, quindi non si addice per persone molto robuste ed è consigliata per un utilizzo non superiore a 3 ore continuative.

  • Pro: realizzazione, profilo contenitivo, poggiatesta e lombare regolabili, braccioli regolabili, angolo di inlcinazione ampio.
  • Contro: massimo 100 kg di peso sopportabile, sconsigliata per lunghissime sessioni ludiche.

Se il supporto massiamo sino a 100 Kg rientra nei vostri parametri potrebbe essere un ottima scelta, come sempre vi consigliamo di controllare il prezzo, se acquistate durante una promozione o un periodo festivo potreste trovarla con ottimi sconti, da questo link potete controllare l’attuale prezzo su Amazon.

HJH Office 621890 Racer Sport:

Rapporto qualità prezzo eccellente per questa sedia gaming che si colloca in una fascia economica piuttosto bassa, appena sopra a 100 euro di listino.

Ampia scelta colori e buona realizzazione con tinte a contrasto che rendono piacevole anche l’estetica.

Il profilo, pur essendo sportiveggiante, non è certo estremizzato come i modelli precedenti, collocandosi così in una giusta via di mezzo e adattandosi anche ad un contesto diverso e più standard (come ad esempio l’ufficio oppure una mansarda).

Interessante la funzione delle rotelle autobloccanti che evitano movimenti indesiderati quando ci si alza.

L’imbottitura è discretamente confortevole anche se ovviamente non adeguata per svolgere lunghe sessioni di gioco (max 2-3 ore).

I braccionli, con cuscinetti di appoggio, sono fissi ma ribaltabili per agevolare la seduta.

La base è in buona plastica e il materiale di rivestimento dell’intera poltrona è ecopelle trapuntata.

Il modello è molto venduto e raccoglie molte opinioni positive.

  • Pro: rapporto qualità-prezzo, estetica gradevole, profilo dinamico ma non eccessivo, semplice da montare.
  • Contro: portata fino a 100 Kg, braccioli non regolabili e poco stabili.

E’ un ottima sedia per chi non ha un grosso Budget a Disposizione e non vuole rinunciare alla comodità mentre gioca, il prezzo è molto interessante e potete vederlo assieme alle immagini della sedia da questo link.

TecTake Racer:

La marca non è molto conosciuta, ma tra le sedie gaming economiche questa è forse la migliore in assoluto.

La sua principale caratteristica è l’estrema morbidezza, dovuta ad uno strato di imbottitura molto spesso sia nella parte di appoggio del bacino che nello schienale, raggiungendo i 9 centimetri.

Si affonda ma non in modo incontrollato e questo è positivo sia per chi ama stare tanto al computer, sia per chi è particolarmente robusto. Inoltre gli inseri in tessuto favoriscono la corretta traspirazione anche quando l’atmosfera si fa più calda.

I braccioli non sono regolabili e hanno una forma molto tondeggiante. elemento importante sono le rotelle, le quali hanno un meccanismo di sicurezza doppio, mentre la regolazione dell’altezza è a gas.

La poltrona e reclinabile con anche la possibilità di bloccaggio.

Disponibile in diversi colori, uno dei pochissimi punti a sfavore riguarda l’assemblaggio, il quale richiede un po’ di pazienza e di tempo.

  • Pro: prezzo, colori, imbottitura, comfort, sicurezza, traspirabilità.
  • Contro: montaggio, istruzioni poco chiare, mancanda di cuscini cervicale e lombare.

Spendendo quasi il doppio, sempre della stessa marca è possibile avere il modello Racer Racing che ha i supporti mancanti nel modello descritto, se invece avete curiosità sul modello descritto trovate maggiori informazioni nella scheda prodotto su Amazon, potete cliccare Qui per leggerle.

Diablo X-One Horn:

Modello stravagante di fascia media, caratterizzato da un design particolare e dotato anche di corna del diavolo sul poggiatesta.

Regolabile in diverse posizioni, dotate di supporti per collo e schiena, il prodotto appare ben realizzato, con una pelle lucida molto piacevole al tatto e non troppo delicata.

Lo schienale è regolabile fino a quasi 180°, i braccioli modificano la loro altezza e il meccanismo di regolazione è a pistone con gas.

I colori a disposizione sono diversi e la qualità realizzativa è decisamente valida. Resistente, robusta e sicura in classe 4, riesce a sostenere fino a 150 kg di peso.

  • Pro: design alternativo, materiale di rivestimento, colori disponibili, robustezza e sicurezza, braccioli regolabili, imbottitura.
  • Contro: poco traspirante, le corna nel cuscino poggiatesta appaiono un po’ scomode per alcune stature.

Questa sedia è l’ideale per chi cerca un peso supportato superiore ai 100 Kg, i suoi 150 Kg infatti eludono da qualsiasi problema relativo a questo tipo di situazione, per avere un’idea più chiara del modello e dei colori disponibili eccovi il link che vi porterà su Amazon per avere maggiori informazioni.

Pin It on Pinterest