Migliori Game Capture Hd – Come registrare il Gameplay da Console e Pc

Per chi non lo sapesse, il termine gameplay fa chiaro riferimento alla parte giocata di un videogioco, mettendo in risalto l’interazione tra il soggetto giocatore e il gioco stesso, attraverso filmati, regole, sfide, obiettivi da raggiungere e livelli da superare.

La terminologia, della quale oggi forse un po’ se ne abusa, rimanda a un chiaro distinguo del concetto dalla parte grafica e dalla componente audio di un videogame.

Se è vero che quest’ultimo è formato da immagini e suoni, è anche vero che l’esperienza di gioco la vive in primo luogo il giocatore, al di là degli effetti sonori e delle immagini.

Il gameplay si identifica proprio come il modo che un giocatore ha di interagire con il videogame nel suo complesso. Un esempio può aiutare a chiarire meglio: se prendiamo un gioco di calcio, il gameplay è il modo con il quale il player conduce la partita dal primo all’ultimo secondo del match, indipendentemente dalle squadre che si affrontano, dallo stadio preferito e dall’entusiasmo del pubblico.

E’ dunque il giocatore che con il suo gamepad porta avanti una storia sempre differente e in grado di far mutare gli eventi virtuali che accadono nel videogioco. Mentre i filmati di presentazione contenuti nel gioco sono uguali per tutti, il gameplay varia da persona a persona e mai risulta invariato.

Prima di capire come registrare il gameplay da console e da pc e quali sono i migliori game capture HD, è importante che sappiate cosa dovete registrare.

Non ha senso avere la macchina ma non sapere come guidarla, oppure avere una racchetta da tennis senza conoscere i movimenti tipici dello sport.

Allo stesso modo, non ha ragion d’essere disporre degli strumenti se prima non si ha la conoscenza di cosa con essi è possibile farci.

I diversi tipi di gameplay

A seconda del gioco i gameplay possono comprendere tre distinti aspetti chiave.

  • Gameplay Rules: riguarda l’intero pacchetto di regole che definiscono quello che il giocatore è libero di fare o non fare all’interno del videogame.
  • Gameplay Goal: illustra il percorso che il giocatore compie all’interno del gioco per raggiungere gli obiettivi stabiliti (vincere la partita, arrivare prima sul traguardo, liberare la principessa rapita).
  • Metarule: indica come e in che misura un gioco può essere modificato.

Parimenti, sempre in base al videogame di riferimento, possiamo incontrare differenti tipologie di gameplay.

Ad esempio un gioco di coppia, come due giocatori che sono protagonisti nella stessa squadra daranno vita ad un gameplay sviluppato in cooperazione, mentre con un gioco che impone ritmo e riflessi (ad esempio Guitar Hero) si ha un gameplay di tipo Twitch, ma ve ne sono anche altri tipi, direttamente correlati al titolo e al genere di gioco.

Come registrare il gameplay da console

Registrare il gameplay da una console può servire per poter condividere una propria partita, svelare un trucco per una migliore giocabilità, oppure mostrare ad altri come sono i livelli successivi di un gioco di strategia o di azione.

Registrare il gameplay significa eseguire una registrazione della propria partita, ma anche solo di una parte di essa, ottenere un filmato ed eventualmente caricarlo su YouTube oppure condividerlo in altri modi.

Quello che serve per compiere l’operazione è una scheda di cattura (si chiama proprio in questo modo), in grado di svolgere il compito di estrapolare una registrazione all’interno di un intervallo di tempo effettivo di gioco.

Indipendentemente dalla console, il metodo non varia molto da una tipologia all’altra, ma ciò che può mutare è la qualità della registrazione, la quale dipende però dalla scheda game capture.

Tra le più diffuse sul mercato ci sono le HD-PVR e le Aver Media, in grado di offrire un ottimo livello di registrazione ad un prezzo di acquisto compreso tra 150 e 200 euro circa. Ma ci sono anche schede più economiche.

Per poter registrare è opportuno collegare questo accessorio alla console (tramite HDMI ad esempio) e avviare la registrazione del gameplay.

In alternativa è possibile utilizzare gli strumenti messi a disposizione da console tipo PlayStation 4 e Xbox One, le quali già includono gratuitamente tale possibilità anche se è più ristretta e vincolante rispetto ad una scheda di registrazione esterna.

Quest’ultima non prevede limitazioni di tempo e ha uno spazio di memoria decisamente più grande a disposizione rispetto a quanto disponibile con le console.

Per spiegare ancora meglio la procedura, procediamo con un esempio che coinvolge una tra le migliori schede di cattura in assoluto, ossia la Hauppauge HD PVR 2.

Collegamenti e registrazione gameplay da console o da PC

Una volta acquistato il dispositivo di cattura, questo va collegato con il materiale che si trova nella confezione di acquisto: cavo di alimentazione alla corrente elettrica, cavo component per la registrazione gameplay con eventuale adattatore (compatibile con alcune console, come ad esempio la PlayStation 3), cavo uscita HDMI, cavo usb.

Il cavo di alimentazione si collega alla rete elettrica, mentre, a seconda della console, si utilizza il cavo apposito per il collegamento (se fosse un computer basterebbe impiegare il cavo usb), mentre il cavetto HDMI va collegato alla presa di uscita della sorgente dell’immagine (schermo oppure televisore).

La console si collega alla scheda cattura tramite un altro cavo HDMI, necessario per poter poi registrare il gameplay.

Quando tutto è collegato, si rende necessaria l’installazione del driver e del software e per farlo è sufficiente accendere la console e far partire il software (solitamente nel cd in dotazione contenuto nella confezione).

L’immagine del dispositivo oppure del videogame dovrebbe apparire all’interno del programma di cattura che avete appena avviato e installato.

Tale software è provvisto di impostazioni: qualità della registrazione, destinazione del file salvato, altri valori e parametri da impostare e regolare per avere una miglior registrazione.

Di solito alcuni software consentono di caricare immediatamente su YouTube oppure su altre piattaforme online il video registrato.

Basta poi premere il tasto di registrazione REC per dare il via alla registrazione, la quale si arresta premendo nuovamente l’apposito tasto.

Di solito la registrazione avviene in modo differito rispetto alla realtà, quindi se non volete fare brutta figura, giocate normalmente e scordatevi che state registrando.

Prendete come riferimento il monitor del computer oppure il televisore e non il pannello delle immagine in registrazione.

Potete anche trasferire il file registrazione da console a computer attraverso una chiavetta usb oppure mediante una scheda di memoria.

Come registrare gameplay su PS4 e PS3

Sony non ha mai visto di buon occhio la registrazione di gameplay e fino a poco tempo fa aveva apposto una protezione che si poteva eludere entrando nel menù impostazioni e togliere la spunta alla voce High-Bandwidth Digital Content Protection.

Chi ancora ha le prime PS4, prima di iniziare a effettuare i collegamenti deve mettersi nelle condizioni ideali per poter poi catturare il gioco, secondo lo schema descritto precedentemente, servendosi di un dispositivo esterno.

Ultimamente tale limitazione, chiamata anche HDPC, è stata rimossa e quindi tutto risulta più semplice.

Anzi, internamente è stato inserito proprio un sistema di cattura per dar modo all’utilizzatore di avere il proprio gameplay in forma gratuita, senza collegare nulla.

Ciò comporta però altri vincoli di tipo temporali, nel senso che si ha un limite di registrazione massimo di un quarto d’ora.

Il funzionamento dello strumento incluso nella console è semplicissimo: una volta che state giocando e decidete di avviare la registrazione è sufficiente premere il pulsante del joypad che riporta la dicitura “share”.

Sullo schermo, in alto, apparirà la notifica di registrazione avviata.

Allo stesso modo per “stoppare” basterà premere nuovamente il medesimo tasto.

Se vi state chiedendo che fine ha fatto il file registrato, è presto detto: andando nella cartella apposita della console (Galleria Capture) è possibile trovare il video di proprio interesse, avendo anche la possibilità di condividerlo in rete tramite YouTube.

Diversamente, qualora si rendesse necessario un editor video, è possibile trasferirlo sul computer mediante una chiavetta usb che verrà inserita nella console e poi portata sul pc.

Per la PS3 è importante avere l’adattatore component per i collegamenti e il gameplay è possibile registrarlo con una scheda di cattura esterna.

Dopo aver collegato il dispositivo alla presa di corrente elettrica, lo stesso si collega al computer tramite presa usb.

La console PS3 viene connessa alla scheda di cattura attraverso un cavo HDMI e component (a volte già incluso nella confezione di acquisto), quindi il collegamento alla televisione viene effettuato sempre con cavo HDMI.

Quando si accende la console è opportuno recarsi nel menù delle impostazioni video per scegliere la registrazione component: in questo caso l’acquisizione del filmato viene fatta attraverso tale sistema.

Sarà però il computer che registrerà, una volta avviato il software del dispositivo esterno installato sul pc, mentre la scheda di cattura sarà il mezzo con il quale le immagini verranno catturate.

Come registrare gameplay su Xbox

Un’altra console molto diffusa è la Xbox di Microsoft, per la quale è stata resa possibile la registrazione dei gameplay.

Non c’è molta differenza di metodo tra questa e la PlayStation di Sony: nel caso di Microsoft, se si desidera sfruttare il software interno, è necessario premere due volte il pulsante Xbox posto sul joypad e successivamente il tasto X.

Questo tipo di console non consente il salvataggio del gameplay sulla chiavetta usb, ma permette la sua riposizione in uno spazio virtuale (il cloud di OneDrive).

Da lì, accedendo col proprio profilo, è possibile selezionarlo e scaricarlo sul computer per poi caricarlo su YouTube o semplicemente vederlo.

Come registrare gameplay da PC

Il computer non ha incluso un software di cattura gameplay, a meno che non sia presente come offerta commerciale temporanea.

Non è comunque un programma che solitamente si trova nel menù start e quindi è necessario acquistare una scheda cattura esterna e collegarla al pc oppure scaricare appositi software (soluzione più utilizzata ed economica).

Ci sono diversi diversi programmi in grado di fornire ottimi risultati.

Bandicam è uno di questi ed è anche abbastanza flessibile nell’uso, dato che è semplice modificare le impostazioni di registrazione.

Di solito le istruzioni di funzionamento sono abbastanza semplici e intuitive.

Un altro software è Fraps, dal costo accessibile e pensato prevalentemente per la condivisione con YouTube.

Registrare un gameplay dal computer è molto più semplice perchè nella maggior parte dei casi una scheda di cattura esterna è superflua e serve solo il programma di registrazione apposito.

Le migliori schede di cattura per gameplay

La scheda di cattura serve se si desidera registrare gameplay da console di gioco qualora non si desideri impiegare lo strumento solitamente incluso nelle ultime versioni aggiornate di PS4 e di Xbox One.

Il mercato offre diverse opzioni.

Vediamo qui le migliori schede Game Capture HD.

Hauppage HD PVR 2 Gaming Edition:

Forse la migliore scheda capture gameplay in assoluto per una registrazione in alta definizione HD, adattabile a PlayStation 4, Xbox, Computer, PlayStation 3, WiiU.

Non solo cattura e registra, ma offre la possibilità dello streaming o del caricamento su YouTube in maniera semplice e veloce.

Grazie alla tecnologia insita nel prodotto, è possibile giocare e registrare contemporaneamente senza alcun problema, in tempo reale. Una volta in possesso del filmato completo del gameplay è facile elaborare il file, modificarlo, renderlo ancora più accattivante con musiche e opere di editor, prima di condividerlo in rete, senza perdere in qualità.

Disponibile anche il component per la PS3, oltre che diverse opzioni interessanti che posizionano questa scheda capture gameplay HD in una fascia di mercato qualitativamente elevata.

Ottimo il comparto delle connessioni, che appare completo e vario, dando flessiilità in fase di utilizzo.

La qualità di registrazione è ottenuta con file il cui formato è il medesimo del Blu-Ray, occupando uno spazio ridotto sul disco fisso. L’ottima compressione audio e video riesce a regalare un filmato in HD con grande resa grafica e acustica.

Non vi sono ritardi nella registrazione poichè la scheda HD PVR 2 Gaming Edition riesce a convertire in real time ciò che sta avvenendo nello scenario ludico, ciò che effettivamente si vede sullo schermo.

Per maggiori informazioni, prezzo e immagini vi rimandiamo alla scheda prodotto presente su Amazon, dove potete leggere, cliccando qui, anche le recensioni di chi ha già acquistato questa scheda.

Aver Media Live Gamer Portable 2:

Un Game Capture efficiente che consente anche la trasmissione live registrando e condividendo le proprie prestazioni ai videogiochi, sempre mantenendo l’immagine in alta definizione Full HD.

Si adatta perfettamente alle console più diffuse e propone un apposito programma che permette di editare i video registrati.

Il modello è uno dei migliori in commercio e presenta un’altra risoluzione mantenendola tale anche quando il video viene caricato sulle piattaforme di condivisione come YouTube o Dailymotion.

Molto utilo spmp lo slot della scheda di memoria che consente di esportare il video in poco tempo, ma anche la possibilità di poter collegare il microfono, soluzione valida nei giochi di strategia per poter commentare in tempo reale una propria mossa, un trucco oppure eseguire un tutorial completo.

Una possibilità in più è quella che permette la trasmissione del video registrato sul televisore.

Il dispositivo è di tipo “plug and play” e quindi non richiede particolari difficoltà durante l’installazione.

L’unico punto a sfavore, menzionato anche da alcuni utenti, risulta essere una difficoltà di sincronizzazione audio con il sistema operativo Windows, ma basta settare le impostazioni nel modo giusto per risolvere la cosa.

Per chi fosse interessato all’ Aver Media Live Gamer Portable 2, è possibile consultare l’elenco di tutte le features da questo link.

Corsair Elgato Game Capture HD60:

Sicuramente non economico, ma molto interessante osservando le funzioni e scorrendo la scheda tecnica.

Il sistema è tra i migliori possibili, offrendo anche lo streaming del gameplay Xbox, PlayStation e WII U, sempre con una risoluzione in alta definizione.

Giochi, catturi i momenti chiave delle tue performance videoludiche, le registri e le condividi con i tuoi amici, grazie ad un prodotto in grado di acquisire immagini fluide a 60 fps.

Chi possiede i nuovi videogiochi può certamente approfittare di un buon prodotto che si trova a meraviglia con gli ultimi videogames.

Questo Game Capture HD permette la registrazione prolungata, protratta per molte ore. Inoltre le sue tante funzioni riescono a generare un filmato di qualità; di contro il cavo in dotazione HDMI non è molto lungo e quindi rappresenta una limitazione pratica che prevede una disposizione pensata e controllata dell’apparecchio.

In compenso, se si volesse sovrapporre l’immagine, è consentito l’ingresso di una webcam che riprende l’immagine del giocatore, in sovrapposizione a quella del gameplay.

Qui si alza un pò l’asticella ma se userete frequentemente questo prodotto o volete semplicemente una qualità elevata per i vostri video ve la consigliamo caldamente, eccovi il link per con il prezzo odierno e aggiornato.

AGPtek HD Video Capture:

Rapporto qualità-prezzo ottimale per il modello in analisi, un gameplay capture HD ideale per chi non ha ancora dimestichezza con la materia e non ha molto da spendere.

Chi lo sta utilizzando dimostra piena soddisfazione, soprattutto se connesso alla console di gioco: semplice da usare e da installare, non richiede molte competenze e funziona in modo intuitivo.

Può collegarsi anche ad una televisione oppure ad un computer. Non ha una memoria interna che funge da spazio di deposito registrazione, ma è possibile sopperire inserendo una chiavetta usb oppure un disco fisso esterno.

Il cavo HDMI in dotazione è cortissimo e quindi è consigliabile preferirne uno nuovo.

La resa è buona soprattutto se si considera il prezzo vantaggioso a cui viene proposto l’apparecchio.

Ideale per i neofiti che cercano di approcciarsi a questo mondo, acquistando una scheda capture HD per gameplay ben realizzata a livello di materiali e dalla buona resa.

Eccovi invece una scelta economica, quanto Economica??? Non vi resta che fare un click su questo link per scoprirlo dato che è spesso in promozione.

Aver Media Game Capture HD II:

Prodotto molto bello e interessante dal punto di vista econonomico, che risolve le incertezze di una clientela indecisa sul tipo di acquisto da fare.

Versatile nell’uso, consente il collegamento di microfono e cuffie per potersi immergere nell’esperienza migliore possibile per la registrazione del gameplay.

Non prevede l’impiego del computer in fase di registrazione, ma basta la semplice connessione via cavo alla console.

Il software è integrato e permette di editare i video immediatamente dopo la registrazione, basandosi sulle immagini che appaiono sul televisore.

Questo modello ha tutto quanto serve per registrare gameplay, anche il prezzo è molto interessante ed è tra i più venduti su Amazon Italia, potete acquistarlo da questo link.

Pin It on Pinterest