The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel Ps4 Recensione

The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel Ps4 Recensione

Per gli amanti dei classici Jrpg oggi vi portiamo la Recensione di un gioco di ruolo in stile Giapponese da cui, ormai da qualche giorno non riusciamo a staccarci, The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel è il primo capitolo delle Trilogia sviluppato da Nihon Falcom e distribuito in Europa da Marvelous Games, uscito qualche anno fa per Playstation 3 e Playstation vita e ora disponibile in versione PS4 e PS4 pro.

Chiamato in Sol Levante Eiyuu Densetsu: Sen no Kiseki, Trails of Cold Stell racconta le vicende di un gruppo di ragazzi appena iscritti nella famosa Accedemia Militare Thor, che andranno a formare una classe sperimentale, la Classe VII, costituita da ragazzi provenienti da diverse classi sociali, il cui leeder sarà Rean Schwarzer che avrà il compito di guidare il Team in diverse missioni e mantenere una buona armonia all’interno del gruppo.

trail of cold steel personaggi

Un ambientazione in cui le classi nobiliari hanno un grosso peso e una grossa influenza sulla vita di tutti i giorni, alla guida della clase VII affronteremo diversi ostacoli per migliorare le loro abilità e le loro pagelle scolastiche, aiuteremo il popolo  dell’impero di Erebonian con i loro problemi quotidiani, creeremo dei legami con i compagni di classe che migliorando svilupperanno nuove tecniche di supporto, parteciperemo ad esami mensili a risposta multipla e prove pratiche sul campo, infine ci daremo alla pesca ogni volta che ci si presenta l’occasione.

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel - PlayStation 4 [Edizione: Regno Unito]
  • Attributi: PlayStation 4, Videogioco, RPG
  • Plaform: PlayStation 4

In questo scenario si apre l’avventura di Trail of Cold Stell che per gli appassionati dei JRPG puri a vecchio stampo è come oro colato, un capitolo divertente, ben strutturato, con una storia solida e scorrevole, un sistema di combattimenti a turni eccellente, ottimi disegni e un doppiaggio in lingua Giapponese di alta classe che rende giustizia alle personalità ben curate di ciascun personaggio, ho già detto tante ore di gioco?

Da queste poche righe potete capire quanto il gioco mi sia piaciuto e mi abbia appassionato, anche se a dire la verità all’inizio avevo  qualche dubbio, che piano piano è scomparso una volta entrato nel vivo dell’azione, vediamo nel dettaglio le qualità di questo capitolo che ho potuto testare nelle mie prime 35 ore di gioco.

I Pro e i Contro di The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel

Pro :

  • Sistema di Combattimenti Eccellente
  • Doppiaggio di alta Qualità
  • Personalità dei ragazzi ben Curate
  • Difficoltà di gioco impegnativa (Si può scegliere)
  • Storia appassionante in stile Anime
  • E’ una Trilogia (Addio vita Sociale)

Contro :

  • I dungeon un poco ripetitivi in alcuni casi
  • Qualità grafica buona ma non eccellente
  • 100 ore di gioco minimo per completarlo
  • Sottotitoli in Inglese

La Storia :

9 ragazzi al primo anno dell’Accademia Militare Thor vengono scelti per formare una Classe sperimentale formata da ragazzi aristocratici e ragazzi di comune lignaggio, un idea che si appresta a creare polemiche e ostilità sia all’interno della Classe VII sia nelle altre classi che fino a questo momento sono sempre state divise per classe sociale di appartenenza, il solo pensiero per un nobile di stare nella stessa classe di una persona comune non è vista infatti di buon grado dalla nobiltà.

Il protagonista della Saga Rean Schwarzer, che alla guida della classe VII si troverà davanti a grosse sfide che lo porteranno a maturare affrontando tematiche delicate, stringerà legami con la gente comune e riuscirà pian piano a capirne le difficoltà, come il recente aumento delle tasse che sta creando tanti problemi, cercherà inoltre di capire le meccaniche della nobiltà e della politica e il motivo per cui queste fazioni sembrano prepararsi a qualcosa incrementando il materiale bellico a disposizione.

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel - PlayStation 4 [Edizione: Regno Unito]
  • Attributi: PlayStation 4, Videogioco, RPG
  • Plaform: PlayStation 4

Ogni personaggio ha un passato misterioso e dei problemi che lo affliggono, nello sviluppo della storia scopriremo il passato degli studenti e le difficoltà che hanno affrontato creando dei legami profondi di amicizia tra compagni di classe e amici.

La Classe VII è a tutti gli effetti un esperimento Socio Culturale, per quanto riguarda la trama ci fermiamo qui per non spoilerare, sperando di avervi dato un idea generale che potete approfondire con il Video qui sotto, ecco invece gli alunni che compongono questa classe sperimentale :

  • Rean Schwarzer
  • Alisa Reinford
  • Elliot Craig
  • Laura S. Arseid
  • Jusis Albarea
  • Machias Regnitz
  • Fie Claussell
  • Emma Millstein
  • Gaius Worzel

 

Il Sistema di Combattimento e lo Sviluppo delle Abilità.

trail-of-cold-stess-Fie

 

Spiegare il sistema di combattimento a parole è un’impresa veramente complicata, è un sistema che si evolve con lo sviluppo della storia, quando pensi che sia completo ecco che esce una nuova feature o si evolve una precedente aumentando le possibilità di attacchi combinati a tua scelta.

Entrando troppo nel dettaglio rischiamo di confondervi le idee, quindi partiamo dalle basi con il Sistema di Sviluppo.

  • Le Armi e l’Equipaggiamento : Abbastanza ovvio, ogni personaggio può equipaggiare delle armi, a lungo, medio o a corto raggio, indossare indumenti e item che ne aumentano le statistiche e li proteggono da status alterati e magie elementari, possiamo livellare le armi in possesso o acquistarne di più potenti.
  • Orbment : Un Meccanismo che consente di incastonare delle pietre o quarzi, i quali ci consentono di ottenere e utilizzare delle abilità, nell’orbment si possono incastonare 8 pietre normali e una Pietra Principale o Master Quarz.
  • I Master Quarz : Sono delle pietre speciali che si inseriscono nell’arma, possiamo inserire una pietra per ogni personaggio, sono delle pietre che si evolvono in più livelli sbloccando nuove abilità e magie elementari, possiamo sostituirle man mano che si avanza nella storia acquistandole o guadagnandole completando missioni.
  • Quarz : A differenza dei precedenti sono singole abilità e magie elementari, abbiamo 8 slot da sbloccare e riempire nell’Orbment, alcuni quarzi sono molto rari e contengono più di un’abilità in un unica pietra.

Il Sistema di combattimento è un sistema classico a turni condito di abilità speciali e da un sistema di cooperazione e copertura chiamato Link, padroneggiare quest’ultimo diventerà essenziale man mano che si andrà avanti nella storia per sconfiggere nemici particolarmente potenti.

Come un classico Jrpg abbiamo una barra per gli Hp (Punti Vita) e una Barra per gli Ep (Punti magia o Arti), il primo si abbassa ogni volta che riceviamo un danno e possiamo ripristinarla durante la battaglia con un Item o con un Arte di Cura (Arti di Supporto), quest’ultima consumerà i nostri EP cosi come per le arti di attacco.

Chiaramente per utilizzate le arti, sia di supporto che di attacco dovremo prima inserirle nell’Orbment.

Esiste inoltre un’altra barra chiamata CP (Punti Craft) che si carica ogni volta che si colpisce un nemico, permette di utilizzare le Craft che sono abilità uniche di ciascun personaggio, anche queste abilità possono essere di supporto o di attacco.

Man mano che la storia avanza i personaggi sbloccheranno delle Super Craft, la mossa finale del personaggio in grado di infliggere notevoli danni, potrà essere utilizzata spendendo dai 100 ai 200 Punti craft.

Il Sistema Link

E’ un sistema che permette a 2 personaggi di cooperare in attacchi combinati, un vantaggio notevole in battaglia.

Il Meccanismo è strettamente correlato al legame tra i personaggi, potremmo effettuare un LINK solo se vanno d’accordo, per migliorare il rapporti dovremo passare del tempo con loro e aiutarli a risolvere dei problemi durate la storia.

Il link ha più livelli, ogni aumento di livello aggiungerà delle feature come la copertura in caso di attacco o la cura automatica a bassi Hp.

Grafica, Disegni e Doppiaggio

La grafica non è eccezionale essendo un gioco ormai datato ma la trasposizione per PS4 in Hd è davvero ottima, i disegni sono veramente belli e le ambientazioni ben realizzate, a mio parere la storia e il doppiaggio sono cosi ben realizzati che se anche avesse una grafica improponibile sarebbe comunque un gioco ottimo.

I punti di forza sono i disegni e il doppiaggio Giapponese, vi consigliamo di cambiare la lingua dalle impostazioni che in default è in Inglese per godere al meglio del gioco, i sottotitoli in Italiano non sono purtroppo disponibili, in questo caso però dobbiamo accontentarci visto che almeno abbiamo la fortuna di vedere il titolo in Europa finalmente.

trail-of-cold-steel-alisa

La mia Opinione personale

I Jrpg non sono giochi per tutti, o li si ama o li si odia, sono dedicati a un gruppo preciso di persone, detto ciò non tutti i giochi di ruolo di questo tipo valgono i soldi spesi per acquistarli, The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel vale molto di più di quel che costa, un gioco che ci fa sperare in una nuova vita e un ritorno di Trend in  questa categoria di prodotti.

The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel - PlayStation 4 [Edizione: Regno Unito]
  • Attributi: PlayStation 4, Videogioco, RPG
  • Plaform: PlayStation 4

Un capitolo che piacerà sicuramente a chi reputa FFVII il miglior JRPG di tutti i tempi, un gioco che piacerà sicuramente agli amanti degli Anime e che vi terrà incollati al televisore per almeno 80/100 Ore.

Noi di giochigiapponesi.com possiamo solo consigliarlo e sperare che in futuro vengano riportati in vita per ps4 altri giochi di questa qualità.

E’ confermato che The Legend of Heroes : Trails of Cold Steel II vedrà la sua trasposizione per PS4 nei prossimi mesi, ricordiamo che il 3 capitolo della Saga verrà anch’esso rilasciato per l’estate 2019, possiamo aspettarci di vedere il 2 capitolo qualche mese prima del terzo, per chi non ha giocato nessuno dei 3 capitoli è un occasione per iniziare da zero la trilogia e portarsi dietro i salvataggi nei capitoli successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *